Commerce unificato e retail che pone al primo posto gli acquirenti

Che cosa ci dicono i clienti sul futuro dello shopping

Oggi le aspettative dei consumatori sovvertono l'approccio del settore al retail e i brand devono evolversi rapidamente per evitare problemi di non pertinenza. Per aiutarti a orientarti in questo panorama in evoluzione, SapientRazorfish e Salesforce hanno unito le forze per individuare nuovi schemi di comportamento di acquisto e nuove opportunità per i retailer come te. Questo studio si basa sull'attività di oltre 300 milioni di acquirenti online, su 6000 risposte a sondaggi condotti sui consumatori di sei Paesi e su decine di interviste con esperti del settore retail. Il risultato? Un report unico nel suo genere che identifica l'importanza del commerce unificato e le nuove regole del retail. Compila subito il modulo da scaricare. 

-- Please Select... --

-- Please Select... --

-- Please Select... --

Tutti i campi sono obbligatori.

La nostra analisi ha evidenziato quattro pilastri strategici che insieme definiscono le basi per il retail che pone al primo posto gli acquirenti:

il ruolo del negozio è cambiato: anche il negozio deve fare lo stesso. Il negozio non è più un semplice spazio dove fare acquisti, ma anche magazzino, manifesto pubblicitario e centro formativo per la prossima generazione di consumatori. Dal nostro studio è emerso che quasi metà di tutta l'attività di e-commerce dei principali retailer è generata dall'attività in negozio. Oggi la finalità del retail è ottimizzare l'integrazione tra negozio e digital commerce per formare una realtà unitaria.

i retailer devono offrire più strumenti al consumatore approfittando dei cambiamenti nella scienza dei dati per personalizzare al meglio l'esperienza e iniettare innovazione nella scoperta del prodotto. Insieme, questi strumenti sono in procinto di spianare la strada all'uso di bot che assistono i consumatori nella loro esperienza di acquisto. Dal nostro sondaggio è emerso che le promozioni o le offerte personalizzate sono le esperienze che hanno maggiori probabilità di aumentare il traffico di ritorno dei negozi. 

il dispositivo mobile è il compagno perfetto per lo shopping, in quanto aumenta il coinvolgimento prima, durante e dopo l'acquisto. I nostri dati indicano che il 59% degli acquirenti globali ha utilizzato il cellulare in un negozio negli ultimi 30 giorni, il 52% di tutto il traffico e-commerce mondiale proviene dai dispositivi mobili e la quota di ordini sui dispositivi mobili è aumentata del 194% dal 2015. 

la nostra ricerca ha identificato varie opportunità per i retailer per accelerare il percorso di acquisto, in particolare l'importanza di rappresentare il brand nelle piattaforme consumer e i vantaggi derivanti da un aumento delle conversioni e una riduzione delle frodi grazie ai sistemi di pagamento integrati nei dispositivi mobili, come Apple Pay e Android Pay. 

Search terms must be at least 3 characters long